Le Conferenze sonore.
“L'intonazione aiuta la vibrazione, chiusa nella parte più profonda e remota che è dentro di noi, a risalire alla luce sotto forma di Suono.”
__
__
__
__
__
__
__
__
Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 42

Tessuto sonoro

Il [tessuto sonoro] che fa da sfondo ai mantra è costituito in alcuni momenti da melodie minimali eseguite con strumenti acustici. Dal 4 chakra in poi il canto dei mantra s’intreccia ai suoni sinusoidali, evolvendosi verso la percezione di una unica voce e suono; i suoni sono meno definiti e distinti e assumono,  verso il 6° e il 7°chakra, una fisionomia sempre più impalpabile e inafferrabile e sembrano interpretare realmente il continuo turbinio dei pensieri del chakra Ajnia e l’energia eterea, pura e quasi irraggiungibile di Sahasrara.
In questi ultimi due brani prevale l’uso di suoni puri sapientemente miscelati in un gioco di voci che interpretano i mantra in una forma melismatica, del mantra si sente solo la sua estensione, come se non avesse più un inizio né una fine.
Dai primi brani, se intoniamo, percepiamo il suono all’interno, diventiamo suono e, mano mano che sale, il suono che emettiamo diventa la nostra estensione, l’estensione del proprio se che si espande dal nostro interno verso l’esterno del corpo in una vibrazione che va a risuonare con tutto ciò che ci circonda, creando la percezione dell’unità del tutto.

Login